Ingrossamento della prostata

Prostatavergroesserung1-itSi tratta soltanto di un ingrossamento della prostata dovuto all'età o di un tumore alla prostata?

Un ingrossamento della prostata e un aumento del PSA generalmente sono segnali che indicano a un soggetto la necessità sottoporsi a un esame più preciso della Prostata. Un ingrossamento della prostata abbinato a un PSA alto, negli uomini di mezza età può nascondere spesso un tumore alla prostata.

Iperplasia maligna della prostata

Con l'avanzare dell'età, la prostata spesso tende a ingrossarsi. Questa iperplasia è dovuta allo sviluppo di noduli benigni (i cosiddetti adenomi) all'interno del nucleo prostatico. Un ingrossamento non è necessariamente di natura patologica. Tuttavia, può succedere che tra i numerosi noduli nel nucleo prostatico si nasconda anche un accumulo tissutale maligno. Questa situazione si verifica raramente: la maggior parte dei carcinomi si concentra nella ghiandola prostatica vera e propria (il guscio). Questo guscio prostatico (la cosiddetta zona periferica) diventa sempre più sottile e/o compressa per effetto dell'ingrossamento del nucleo prostatico. Se in abbinamento a un ingrossamento si rileva anche un aumento del PSA, sarebbe consigliabile chiarire se la causa sia un tumore alla prostata. Generalmente con l'ecografia non è possibile rilevare le frequenti alterazioni tissutali minime e distinguere quindi i tessuti benigni da quelli maligni. Con la nostra procedura basata sull'impiego delle apparecchiature da TRM invece è possibile. Con questi strumenti siamo infatti in grado di rilevare anche i cambiamenti minimi e possiamo distinguere le strutture tissutali malate da quelle sane.

Iperplasia benigna della prostata

Un ingrossamento benigno della prostata è un problema abbastanza frequente tra gli uomini di mezza età. In tal caso di parla di un'iperplasia benigna della prostata. I noduli che si sviluppano in questo caso (adenomi) possono avere dimensioni diverse e spesso fare pressione sull'uretra e sulla vescica, provocando nei soggetti un costante stimolo e necessità di minzione. Si suppone che questi noduli o escrescenze benigne siano da imputare a un accumulo di particolari ormoni e dalla diminuzione del testosterone rispetto agli estrogeni.

Prostatavergroesserung2-itI sintomi

La prostata tende ad ingrossarsi gradualmente, per questo motivo la sua alterazione nelle prime fasi non viene avvertita. La diagnosi di un'iperplasia della prostata si concretizza soltanto quando si iniziano ad avvertire i disturbi. In questo caso, il primo segnale è un indebolimento del getto durante la minzione accompagnato da uno stimolo notturno ad urinare. La compressione dell'uretra provocato dall'ingrossamento della prostata provoca problemi di svuotamento della vescica e di conseguenza la necessità di urinare spesso e poco (poche gocce per volte). Molto spesso un effetto collaterale è una sovrastimolazione cronica della muscolatura delle vescica che con il trascorrere del tempo provoca un rilassamento dei muscoli.

Fragen_ITA

La diagnosi

Il metodo convenzionale per diagnosticare un'iperplasia della prostata generalmente è l'ecografia. Tuttavia, l'ecografia consente di misurare le dimensioni della prostata ma nella maggior parte dei casi non di stabilire la presenza di un'alterazione maligna dei tessuti. Non potendo dare risultati sufficienti con l’ecografia, noi eseguiamo l'esame della prostata esclusivamente con l'apparecchiatura per la TRM (spintomografo nucleare). La TRM ci consente di stabilire le dimensioni della prostata e la posizione dei noduli benigni, distinguendo eventuali strutture tissutali sospette. In questo modo è possibile valutare anche il coinvolgimento del dotto urinario e della vescica.

Prostata_-_Prostatavergroesserung_ITA

La TRM e la misurazione del PSA

Con la TRM possiamo distinguere un'eventuale iperplasia benigna da una possibile area tumorale. Esistono speciali tecniche di misurazione che possono fornire ulteriori informazioni rispetto alla struttura del tessuto prostatico. A queste si aggiungono la valutazione del PSA e di altri parametri del sangue che possono essere importanti per determinare le condizioni della prostata. La presenza di eventuali valori del sangue anomali abbinati a delle immagini ottenute con la TRM sono fondamentali per ottenere una diagnosi precoce di un'area sospetta. In presenza di un focolaio sospetto, il prelievo di un campione della zona interessata è imprescindibile. Il prelievo presso di noi avviene con l’ausilio della TRM e di conseguenza siamo in grado di estrarre i campioni della zona interessata con estrema precisione. La biopsia della prostata con l’ausilio della TRM non viene eseguita attraverso la parete rettale, bensì passando attraverso la pelle e non richiede quindi l'assunzione di antibiotici in quanto non esiste il rischio che i batteri dell'intestino possano penetrare nella prostata.

Maggiori informazioni in Biopsia della prostata.

Trattamento di un'iperplasia benigna della prostata

Generalmente, l'iperplasia della prostata viene curata in prima battuta in maniera efficace facendo ricorso ai farmaci adatti a un trattamento conservativo. Tuttavia, quando i sintomi dell'ingrossamento pregiudicano la qualità della vita dei soggetti colpiti, ad es. a causa di uno stimolo alla minzione costante,  è possibile ricorrere anche a procedure nuove, molto poco invasive.

Partnerklinik der Charite

Lingua

Chiamateci o scriveteci!






*Informazioni richieste


ALTA Klinik
Neuenkirchener Straße 97
33332 Gütersloh
Germany

ALTA Klinik GmbH

Clinica di radiologia, urologia, medicina interna e cardiologia

Neuenkirchener Straße 97 33332 Gütersloh

Tel: +49 5241 210 14 44
Fax: +49 5241 210 14 14
Mail: info@alta-klinik.de

Mo-Fr. 08.00 - 18.00 Uhr

Alta Klinik Gebaeude